Sulle ali del leone

Un'isola ha un confine: l'acqua.

Il mare ha un solo limite, la terra.

Gli uomini che popolarono quindici secoli fa quella che presto si sarebbe chiamata Venezia fin dall'inizio intuirono che solo dall'acqua avrebbero potuto trarre le risorse per vincere la sfida con la natura e con gli altri uomini.

A loro la terraferma era negata, l'orizzonte doveva essere mobile come le isole che erano diventate il loro rifugio.
I veneziani erano condannati a viaggiare e a commerciare per conquistarsi la libertà e il futuro. Lo fecero seguendo il sorgere del sole, il Levante. L'Oriente. L'altro mondo.
Noi vogliamo ripercorrere questa rotta antica di mercanti e pellegrini riaprendo confini che nel ventesimo secolo sono stati sigillati da ideologie e guerre, vogliamo far sì che l'Adriatico ritorni a essere quel ponte tra genti e culture diverse che è sempre stato.

E lo faremo con un mezzo antico quanto il viaggio: la barca.


Site Map Printable View

© 2011 - 2017 ventidicultura - Powered by Intermedia